Roberto Cresca

Tenore

divider

Intraprende giovanissimo lo studio del pianoforte e delle percussioni a cui è seguito lo studio del canto presso la scuola comunale di Musica di Nepi (VT). Alla sua formazione partecipano diversi maestri come Angelo Degl’Innocenti, Elizabeth Norberg-Schulz, Piero Visconti, Salvatore Fisichella e Maria Dragoni.

Nel 2003 entra nel conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma.

Nel 2004 debutta come tenore protagonista nell’opera Rita di G. Donizetti al teatro Vittorio Emmanuele di Benevento nel ruolo di Beppe diretto da Claudio Ciampa con la regia di Emanuele di Muro.

Nel settembre 2006 canta in un recital al Palais de la Bourse di Parigi dove riceve larghi consensi di critica e pubblico.

Nel 2007 viene selezionato per far parte della scuola di alto perfezionamento per cantanti lirici del Teatro Marrucino di Chieti dove studia con il soprano Aleksandra Lazic.

Nel 2008 debutta in Tosca di G. Puccini nel ruolo di Mario Cavaradossi all’interno della Settimana della Cultura di Fondi (LT) diretto da Nicola Della Santina.

Ha cantato in numerosi concerti e recitals che lo hanno visto impegnato in tutta Italia (Teatro Marrucino di Chieti, Teatro dell’Unione di Viterbo, Teatro Municipale di Piacenza, Teatro Bibiena di Mantova, Teatro Arcimboldi di Milano, ecc) ed è stato tenore solista nella Petite Messe Solennelle di Rossini con il coro di Ginevra nella basilica di Sant’Eustachio a Roma diretto da Josè Helvago.

A settembre 2008 ha vinto la borsa di studio “E. De Curtis” al concorso internazionale Ritorna Vincitor di Ercolano (NA).

Nel 2009 ha debuttato ne L’Elisir d’amore di Donizetti per il Tusciaoperafestival diretto dal M° S. Vignati ed è stato tenore protagonista per l’anteprima della nuova opera di R. Avallone “Wojtyla generation, opera musical ” a Kielce (Polonia).

Ad ottobre 2009 ha ricevuto il premio speciale Pavia Lirica al concorso internazionale Gaetano Fraschini di Pavia sotto la presidenza del basso Bonaldo Giaiotti e a novembre 2009 ha vinto la borsa di studio per giovani cantanti lirici della fondazione Lina Aimaro Bertasi di Sirmione.

A marzo 2010 è vincitore del 64° Concorso Comunità Europea di Spoleto con la giuria presieduta da Elena Obratzova e formata da Luigi Alva, Michelangelo Zurletti, Hermann Keckeis, Carlo Donadio, Renato Bruson, Sergej Evtushenko, Mats Liljefors, Carlo Palleschi, Giorgio Vidusso e Ioan Bojin.

A maggio 2010 è stato tenore protagonista nella parte del Re per la prima esecuzione assoluta di “Cenerentola e il signor Bonaventura” del M° Patrizio Bono al teatro D’Annunzio di Latina.

Il 9 luglio 2010 ha preso parte ad un concerto presso l’EXPO UNIVERSALE di Shanghai (Cina) come rappresentante dell’eccellenza italiana nel mondo. Nella 64ma stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ha debuttato ne La tragédie de Carmen di Bizet-Costant-Brook nel ruolo di Don Josè, Nemorino ne L’Elisir d’amore di Donizetti ed è stato tenore solista nella prima esecuzione italiana dell’opera The little match girl passion di David Lang, premio Pulitzer per la musica 2008.

Ha preso parte a tournèe internazionali in Cina presso il parco archeologico di Xi An, Turchia presso il teatro Casa d’Italia di Istanbul, Francia presso la Salle Gaveau di Parigi, Russia presso il teatro Hermitage di Sanpietroburgo, Sudafrica presso il teatro dell’università di Pretoria e Canada presso il teatro Saint Michel di Toronto.

Il 30 dicembre 2010 è stato ospite speciale al Gran Concerto di Capodanno di Nanchino (Cina) trasmesso in diretta radio e TV in tutta la Cina. In occasione della Settimana Mozartiana 2011 di Chieti ha debuttato in collaborazione col Teatro Marrucino di Chieti il ruolo di Mozart nell’opera Mozart e Salieri di N. RimskijKorsakov.

Per la 65ma stagione del Teatro Lirico Sperimentale 2011 di Spoleto ha debuttato il ruolo di B. F. Pinkerton in Madama Butterfly di G. Puccini diretta da Carlo Palleschi con la regia di Andrea Stanisci e successivamente ha debuttato come Rodolfo ne La Bohème sempre di G. Puccini diretto dal M° M. Gatti e con la regia di S. Piacenti.

A settembre 2011 in occasione del 50° anno di carriera di Renato Bruson ha debuttato al fianco del celebre baritono in un concerto di gala in suo onore al teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto. A marzo 2012 è stato Turiddu nell’opera Cavalleria Rusticana di P. Mascagni per l’inaugurazione del Teatro Orazio di Napoli e Rambaldo nell’opera Adelaide di Borgogna di Pietro Generali nella prima esecuzione in tempi moderni diretta da F. Piva al Teatro Sociale di Rovigo incisa in disco dalla casa editrice Bongiovanni.

Nella Settimana Mozartiana 2012 del teatro Marrucino è stato Monsieur Vogelsang nell’operina Der Schauspieldirektor di Mozart e successivamente ha debuttato il ruolo di Alfredo ne La Traviata di G. Verdi diretto dal M° D. Squeo con la regia di S. Monti sia a Spoleto che al teatro Italia di Roma ed ha interpretato ancora compare Turiddu diretto da Alan Freiles Magnatta al teatro di Prato.

Nel 2013 ha interpretato Don Josè in Carmen di George Bizet alla Lauderdale House di Londra diretto da R. Serenelli ed è stato ancora Alfredo in La Traviata diretto da Alan Freiles nella villa medicea di Artimino.

In agosto 2013 ha debuttato il ruolo del Duca di Mantova nel Rigoletto di G. Verdi diretto da R. Barbieri con la regia di A. Petris per il Perugia Music Fest.

A febbraio 2014 è stato al fianco di Leo Nucci e Maria Dragoni per un concerto di gala in onore di Beniamino Gigli al teatro Persiani di Recanati ed è stato ancora una volta protagonista dell’opera musical Wojtyla Generation presso il teatro Salone Margherita di Roma.

Ad aprile 2014 è stato invitato per una tournée in Egitto presso la biblioteca Alessandrina dove ha tenuto un recital solistico e preso parte come tenore solista nella Kronungmesse KV 317 di Mozart diretto dal Mº Sherif Mohie El Din.

Nell’estate 2014 è stato Don Josè per il circuito Teatri di Pietra di Aurelio Gatti, Turiddu al fianco di Maria Dragoni e Simone Alaimo e ha preso parte ad una tournée a Cuba per l’ambasciata italiana a L’Havana.

Nel 2015 è stato Salvo nell’opera Salvo D’Acquisto di Antonio Fortunato con la regia di Marcello Lippi, Duca Ottavio in Don Giovanni Tenorio di G. Gazzaniga e ne Il convitato di Pietra di G. Pacini nella prima rappresentazione italiana in tempi moderni per la Fondazione Teatro Verdi di Pisa. Sempre per il teatro Verdi di Pisa è stato uno dei protagonisti della prima esecuzione assoluta di The lyric puppett show di Marco Simoni.

Recentemente è stato ancora Don Josè, Alfredo, Turiddu e ha debuttato il ruolo di Radames nell’Aida di Giuseppe Verdi presso il Teatro Antico di Taormina.

Dal 2016 è tra i fondatori del Mythos Opera Festival dove ricopre il ruolo di co-direttore artistico e casting manager.

È direttore artistico della sezione lirica e sinfonica del Teatro dell’Unione di Viterbo.

Selezionato dalla CAMI MUSIC fa parte del quartetto The four italian tenors col quale inizierà un tour di concerti in tutti gli Stati Uniti a partire da settembre 2019.

Ha inciso per la OMA MUSIC il cd operArias diretto dal M° Viktor Karzalis, contenente una selezione delle più famose romanze per tenore.